menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato in Mercedes sull'A4 con 60 chili di hashish destinati alla provincia di Padova

L'arresto all'alba di venerdì, al casello di Montebello Vicentino. La droga era diretta al territorio padovano. Il trafficante era finito nel mirino dei carabinieri di Este

Alle prime luci dell’alba di venerdì, i carabinieri della compagnia di Este, in collaborazione con personale della compagnia di San Bonifacio (Verona), hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio, in flagranza di reato, A.B., marocchino 26enne, residente a Roveredo di Guà (Verona), incensurato, sorpreso in auto con 60 chilogrammi di stupefacente.

GROSSO IMPORTATORE DI DROGA. I carabinieri di Este avevano da tempo notizia di un soggetto che gravitava nella zona del Montagnanese, che gestiva una importante piazza di spaccio in quell’area ed era importatore di grossi quantitativi di stupefacenti provenienti da Milano. La pressione esercitata sugli spacciatori e consumatori del territorio dai militari ha reso possibile l’individuazione del trafficante. Gli uomini dell'Arma lo hanno tenuto d'occhio: l'uomo si aggirava spesso per Montagnana e, prima di ogni rifornimento di stupefacente, preparava con dovizia la sua auto, lavandola e lucidandola.

L'INSEGUIMENTO. Così ha fatto anche giovedì pomeriggio: il lavaggio e poi la partenza in direzione Milano. In un primo momento, il trafficante, pedinato dai militari, ha fatto perdere le proprie tracce, poco prima di Milano. Quindi, i carabinieri si sono disposti sulla A4, per cercare di intercettarlo al rientro con lo stupefacente. All'una circa di venerdì, il nordafricano è stato agganciato all’altezza di Peschiera del Garda (Verona), sulla A4, proveniente da Milano, a bordo della propria Mercedes CLK. Gli uomini dell'Arma - con l’ausilio del personale della compagnia di San Bonifacio (Verona) - lo hanno fermato mentre stava per imboccare il casello di Montebello Vicentino (Vicenta), per lasciare l’autostrada. 

60 CHILI DI HASHISH. La folle corsa a 180 chilometri orari è stata arrestata da un poderoso posto di blocco, davanti al quale il trafficante non ha potuto far altro che arrendersi. All’interno del veicolo, nel bagagliaio, è stata rinvenuta una valigia di grosse dimensioni, che custodiva due grossi involucri contenenti 60 panetti da un chilo di hashish.

INDAGINI IN CORSO PER RICOSTRUIRE L'INTERA RETE. Arrestato ed accompagnato al carcere di Vicenza, A.B. dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. La droga era destinata a rifornire le piazze di spaccio dell’intera provincia padovana. Sono tuttora attive investigazioni per tracciare il percorso dello stupefacente e individuare gli altri soggetti coinvolti nella rete di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento