menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata

La droga sequestrata

Trovato in possesso di oltre 3 chili e mezzo di droga, l'auto fungeva da deposito: arrestato

Lunedì scorso, gli investigatori della squadra Mobile di Padova hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio M.B., di 33 anni, rintracciato nel quartiere Arcella

Lunedì scorso, gli investigatori della squadra Mobile della Questura di Padova hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti M.B., di 33 anni, rintracciato nel quartiere Arcella con 2.573 grammi di hashish. Dopo lunghe ricerche, martedì sera gli investigatori hanno scovato il deposito dove lo straniero teneva nasco lo stupefacente destinato alla vendita, sequestrando a suo carico ulteriori 705 grammi di cocaina e 340 grammi di hashish.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA KIA CARENS. La sera del 22 maggio, nel corso di un servizio di contrasto allo spaccio di sostanza stupefacente in zona Arcella, lo straniero era stato notato dagli investigatori a bordo di una Kia Carens, parcheggiata in via Mozart, nota come luogo di ritrovo di spacciatori e tossicodipendenti. Insospettiti dall’atteggiamento dell’extracomunitario, in evidente attesa di qualcuno, i poliziotti hanno proceduto alla sua identificazione e, sentendo un forte odore di hashish provenire dall’abitacolo, hanno effettuato una perquisizione del veicolo. Nascosta sotto il sedile dell’autovettura, gli agenti hanno trovato una busta di plastica contenente 25 panetti di hashish, confezionati ed avvolti con nastro adesivo da pacchi.

LE INDAGINI. Sottoposto l’uomo a perquisizione personale, nel suo portafoglio è stata trovata la somma di 675 euro, verosimile provento di attività illecita e nelle tasche dei pantaloni due telefoni cellulari, le chiavi di un’abitazione e di una Ford Fiesta. Intuendo che l'auto potesse essere utilizzata dallo spacciatore come deposito di droga da smerciare, immediatamente gli investigatori hanno avviato le ricerche finalizzate a rintracciare il mezzo.

LA FORD FIESTA. Dopo aver setacciato tutti i quartieri della città, mafrtedì sera gli agenti hanno individuato un’autovettura Ford Fiesta parcheggiata in via Isidoro Wiiel. Dal tentativo effettuato, gli agenti verificavano che le chiavi sequestrate allo spacciatore aprivano la portiera. Sottoposta a perquisizione, i poliziotti hanno trovato all’interno del bagagliaio, nascosti in una borsa, 705 grammi di cocaina suddivisi in 10 ovuli e 340 grammi di hashish, suddivisi in 4 pezzi.

L'APPARTAMENTO. Infine, attraverso le chiavi sequestrate allo straniero, gli investigatori sono riusciti a risalire anche all’appartamento dove si nascondeva lo spacciatore, in via San Giovanni da Verdara, all’interno del quale hanno rintracciato il fratello dell’arrestato e altri tre connazionali. Nel corso della perquisizione domiciliare gli agenti hanno sequestrato tre telefoni cellulari, la somma di 700 euro, suddivisa in banconote da 50 e numerose matrici di schede telefoniche. Al termine dell’attività, M.B. è stato ammanettato e portato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento