menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di eroina al Sert, un altro arresto nell'ambito dell'operazione "Ea busa"

A.R., detto "Rocco Maradona", 50 anni, residente a Villafranca Padovana: è ritenuto responsabile di una trentina di cessioni di eroina tra il 19 dicembre 2014 e il 13 febbraio 2015

Un nuovo arresto, nell'ambito dell'operazione antidroga "Ea Busa", condotta dai poliziotti della squadra Mobile di Padova nei confronti di un gruppo di spacciatori di sostanze stupefacenti. Le indagini erano iniziate nell'aprile dello scorso anno, a partire da cessioni di droga nelle vicinanze del Sert, denominato "ea busa" dagli stessi trafficanti e clienti. 

UN ALTRO ARRESTO. A.R., detto "Rocco Maradona", 50 anni, originario di Scorrano (Lecce), residente a Villafranca Padovana, è stato arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Cristina Cavaggion. In un primo momento, era sfuggito alle manette perché si trovava all'estero, in Svizzera. Attualmente si trova ai domiciliari.

SPACCIATORE AL SERT. L'arrestato è ritenuto responsabile di una trentina di cessioni di eroina tra il 19 dicembre 2014 e il 13 febbraio 2015, quando venne trovato in possesso di 4,54 grammi di eroina suddivisi in 6 involucri che si apprestava a spacciare nelle vicinanze del Sert. Dalle indagini è emerso che "Rocco Maradona" quasi giornalmente si riforniva di stupefacente da L.B., S.B. ed S.A., per poi recarsi al Sert per rivendere la droga. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento