Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Spacciavano ai giovani coetanei dell'Alta padovana: tre arresti

I controlli mirati dei carabinieri hanno consentito, giovedì sera, di sorprendere in flagranza due 20enni operai padovani e un altro giovane pizzaiolo di origini egiziane con dosi di droga pronte per essere vendute

Tre 20enni, un pizzaiolo e due operai, sono finiti in manette in flagranza di spaccio di stupefacenti, sorpresi a cedere droga a dei giovani dell'Alta padovana.

PIZZAIOLO DI GRANTORTO. Giovedì sera, a San Pietro in Gu, i carabinieri della stazione di Gazzo Padovano hanno arrestato un pizzaiolo 23enne di origini egiziane, residente a Grantorto, sorpreso a cedere droga a dei giovani del luogo. A seguito di perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto e sequestrato nel suo garage: un grammo di cocaina, 2 grammi di marijuana, 130 grammi di hashish e un bilancino di precisione.

OPERAIO DI TOMBOLO. Nella stessa serata, a Cittadella, i carabinieri del Norm e della stazione di San Martino di Lupari hanno arrestato in flagranza di spaccio di stupefacenti Gianluca F., 20enne operaio residente a Tombolo, bloccato dopo un breve inseguimento a bordo della propria Volkswagen Lupo, durante il quale aveva tentato di disfarsi di due involucri di marijuana gettandoli dal finestrino. In tutto i militari, a seguito anche di perquisizione domiciliare, hanno recuperato 57,8 grammi di marjiuana e un bilancino di precisione.
 
OPERAIO DI CITTADELLA. Giovedì sera, a Cittadella, i carabinieri della stazione di San Martino di Lupari e del Norm hanno arrestato in flagranza di spaccio di stupefacenti Andrea B., operaio 22enne di Cittadella, sorpreso a cedere droga ai giovani del luogo. A seguito di perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto e sequestrato, nella taverna, 39,30 grammi di marijuana, suddivisa in involucri di cellophane, e 1,8 grammi di hashish, più un bilancino di precisione. Giudicati tutti con processo per direttissima, i due italiani sono stati condannati ad un anno e due mesi, pena sospesa con la condizionale, l'egiziano condannato a 11 mesi e al pagamento di 1500 euro di multa, pena sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciavano ai giovani coetanei dell'Alta padovana: tre arresti

PadovaOggi è in caricamento