menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga e il materiale sequestrati

La droga e il materiale sequestrati

Droga nella Saccisica, tre arresti Nei guai il pusher e i suoi grossisti

Nelle scorse ore, i carabinieri di Piove di Sacco hanno stretto le manette ai polsi di tre tunisini. Nei guai sono finiti uno spacciatore, R.K., 31 anni, e i suoi due fornitori, B.K., 31 anni, e Y.A., 32 anni

Grossa operazione antidroga dei carabinieri della compagnia di Piove di Sacco. Nelle scorse ore, sono stati arrestati uno spacciatore tunisino molto attivo nella zona della Saccisica e due suoi connazionazionali, ritenuti i "grossisti" da cui il pusher si riforniva di sostanza stupefacente.

IL PUSHER. Il primo a finire in manette è stato lo spacciatore, R.K., 31 anni, con domicilio a Brugine in via del Cimitero. L'uomo è stato colto in flagranza di reato, nell'atto di cedere ad un ventenne del posto 2,2 grammi di eroina. Il cliente è stato segnalato alla prefettura come assuntore. Il 31enne è stato invece accompagnato al Due Palazzi di Padova con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nella sua abitazione, i militari hanno rinvenuto altri 228 grammi di eroina, giò suddivisi in dosi e occultati in una scatola di biscotti, nonché 0,6 grammi di marijuana e 785 euro in contanti, verosimile provento dell'attività illecita.

I DUE GROSSISTI. L'attività investigativa dei carabinieri ha portato ad individuare le due persone che rifornivano il pusher: si tratta di K.B., 31 anni, senza fissa dimora e pregiudicato, e di A.Y., 32 anni. I due sono stati arrestati, sempre per detenzione ai fini di spaccio. Nella loro abitazione, sempre a Brugine, i militari hanno rinvenuto bilancini di precisione e telefoni cellulari. L'intero materiale è stato posto sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento