menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova, "fiutato" dai cani antidroga Arrestato lo spacciatore dei giovani

Le fiamme gialle di Padova hanno stretto le manette ai polsi di un tunisino di 32 anni. Dopo numerosi appostamenti e pedinamenti, sono riuscite a scovare il domicilio dove l'uomo risiedeva con moglie e figlia di 5 anni

La Guardia di Finanza di Padova, coadiuvata dalle unità cinofile, nella giornata di martedì scorso, ha fermato e controllato un soggetto di nazionalità tunisina, già conosciuto dagli inquirenti come pluripregiudicato e spacciatore di cocaina. I finanzieri, dopo numerosi appostamenti e pedinamenti, sono riusciti a scovare il domicilio dove l'uomo, N.H., di 32 anni, risiedeva insieme alla moglie ed alla figlia di circa cinque anni.

"FIUTATO" DAI CANI. Quando il tunisino è uscito dall’abitazione di via Navagero, i militari hanno deciso di fermarlo e di farlo “ispezionare” dai cani antidroga, ben nascosti nelle vicinanze. La segnalazione dei cani è stata inequivocabile e ha dato modo ai militari di poter eseguire la perquisizione personale, che ha portato al rinvenimento di 15 dosi di cocaina per un peso totale di circa 7 grammi e di due telefoni cellulari.

SPACCIAVA AI GIOVANI PADOVANI. A casa, il tunisino, nella cui “clientela” si annoverano numerosi giovani padovani, aveva nascosto altri 4 grammi di hashish e un grammo di marijuana. Importante per gli investigatori delle fiamme gialle è stato poi il rinvenimento del bilancino di precisione per la preparazione delle dosi di cocaina da vendere e del materiale per il confezionamento delle sostanze.

10 MESI DI DOMICILIARI. L'uomo è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. Processato per direttissima, mercoledì, è stato condannato dall’autorità giudiziaria di Padova a scontare 10 mesi di reclusione ai domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento