menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede della Solaris a Due Carrare

La sede della Solaris a Due Carrare

Due Carrare, 52enne minaccia di suicidarsi e di dar fuoco all'azienda

Il fatto questa mattina alla Solaris. Protagonista un procacciatore d'affari che aveva stipulato un accordo con la società che aveva poi rescisso la collaborazione. I carabinieri gli hanno tolto di mano la bottiglietta di alcol e l'accendino

Mattinata concitata, oggi a Terradura di Due Carrare, nella sede in via Vo' di Placca della Solaris, azienda che si occupa della produzione di tende e schermature solari per il comfort visivo termico e per il risparmio energetico. Un procacciatore d'affari al quale la società aveva rescisso il contratto si è presentato con una bottiglietta di alcol e un accendino minacciando il suicidio e di dare fuoco alla sede.

I PRECEDENTI. L'uomo, un 52enne veneziano di Noventa di Piave, secondo quanto si è appreso, aveva stipulato un accordo con la società che, non soddisfatta dei suoi servizi in quanto pare non avrebbe sottoscritto contratti da tempo, aveva rescisso la collaborazione.

L'INTERVENTO DEI CARABINIERI. Fondamentale l'intervento dei carabinieri, che hanno riportato alla ragione il procacciatore, che sembra soffra di problemi psichici, e tolto dalle mani alcol e accendino evitando il peggio. Attualmente si trova ricoverato in un reparto specialistico dell'ospedale di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento