Cronaca

I due manager di Grafica Veneta restano ai domiciliari

Gli avvocati Fabio Pinelli e Alberto Berardi, che da poco hanno preso la difesa dei due manager, Giorgio Bertan e Giampaolo Pinton, hanno scelto di rinunciare al riesame presso il tribunale di Venezia

Il tribunale del riesame di Venezia avrebbe dovuto oggi esprimersi in merito alla posizione dei due due manager di Grafica Veneta, Giorgio Bertan, 43 anni di Camposampiero, amministratore delegato di Grafica Veneta, e Giampaolo Pinton, 60 anni di Santa Giustina in Colle, responsabile della sicurezza della stessa azienda, che avevevano richiesto di essere valutati dal tribunale del Riesame lo scorso 13 agosto, per ottenere l’attenuazione della misura detentiva.

Domiciliari

I due sono ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta su caporalato, violenze e minacce ai pakistani che lavoravano nell’azienda di Trebaseleghe e ci resteranno. I due manager sono accusati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Pinton e Bertan hanno recentemente cambiato difensori. Al posto di Emanuele Fragasso jr e di Giovanni Chiello sono subentrati Fabio Pinelli e Alberto Berardi.

Manager

Oltre ai due manager gli arresti anche altre nove persone, tutti pakistani, accusati di caporalato, violenze, lesioni e minacce. Sotto accusa i metodi di lavoro adottati dalla BM Service, la ditta di Trento aveva in appalto il lavoro di inscatolamento e confezionamento dei pacchi di libri e stampe per conto di Grafica Veneta. Intanto il pm Andrea Girlando sta continuando a sentire i testimoni. La procura ha inoltre chiesto l’incidente probatorio a settembre quando verranno sentite per la prima volta le 11 vittime. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due manager di Grafica Veneta restano ai domiciliari

PadovaOggi è in caricamento