A processo il tabaccaio che uccise il ladro: eccesso di legittima difesa

L'episodio nel 2012, durante una spaccata nel negozio di Civè a Correzzola. Rinviato a giudizio il titolare Franco Birolo, che avrebbe sparato a distanza ravvicinata al moldavo che lo stava derubando

La tabaccheria di Civè posta sotto sequestro per le indagini (fonte: YouReporter)

Finirà a processo sul banco degli imputati con l'accusa di eccesso colposo di legittima difesa il 49enne Franco Birolo, titolare della tabaccheria in via San Donato a Civè di Correzzola che, nella notte tra il 25 e il 26 aprile del 2012 aveva sparato, uccidendo sul posto, il 23enne moldavo che, con dei complici, stava svaligiandogli il negozio. Il negoziante è stato rinviato a giudizio su richiesta del pubblico ministero euganeo Benedetto Roberti, in quanto, a seguito di perizia balistica, era stato dimostrato che avrebbe sparato alla vittima a distanza ravvicinata.

Sparatoria a Correzzola a Padova: tabaccaio uccide ladro
IL FATTO: Tentato furto finito nel sangue - LE INDAGINI: La ricostruzione degli inquirenti - IL TABACCAIO: "Ho sparato per difendere la mia famiglia" - IL VIDEO: Le indagini in tabaccheria
- IN PAESE: Convocato consiglio comunale straordinario -

Potrebbe interessarti: https://www.padovaoggi.it/cronaca/sparatoria-correzzola-padova-tabaccaio-morto-ladro.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/
19944720009292L'EPISODIO. Un tentato furto finito nel sangue che aveva profondamente scosso la comunità locale ed era salito agli onori delle cronache nazionali. Il titolare era stato svegliato dai rumori uditi nel negozio sotto casa. I malviventi si erano serviti per la spaccata di una Fiat Punto verde, risultata poi rubata. Stavano caricando nell'auto stecche di sigarette fino a quando è intervenuto Birolo. Il mezzo è stato ritrovato dagli investigatori con le porte aperte e la refurtiva ancora accatastata. Sceso al pian terreno armato di pistola calibro 9 semiautomatica regolarmente detenuta, alla vista dei malviventi all'opera, il negoziante aveva premuto il grilletto. Tabaccaio di Correzzola Padova spara e uccide il ladro: ecco cos'è successo
Sanguinante, il bandito ferito era uscito dalla tabaccheria, percorrendo una quarantina di metri per poi stramazzare a terra. All'interno, il complice si consegnò al titolare, facendosi "imprigionare" con un maglione, mentre un vicino e la moglie di Birolo chiamavano i carabinieri.

 

Potrebbe interessarti: https://www.padovaoggi.it/cronaca/tabaccaio-correzzola-padova-spara-e-uccide-ladro-i-fatti.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/19944720009292

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento