rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Eccezionale staffetta di trapianti a Padova: in ventiquattr'ore impiantati tre cuori e due reni

Le operazioni a partire da giovedì: a beneficiarne pazienti tra i 50 e i 65 anni, coinvolte 35 figure professionali dei centri di trapianto cardiaco e di rene

Eccezionale staffetta di trapianti di cuore e reni a Padova. Nelle scorse ore sono stati donati tre cuori e il centro Trapianto Cardiaco dell’azienda Ospedaliera e università di Padova, ha potuto trapiantarli in due uomini e una donna, di età compresa tra i 50 e i 65 anni. La staffetta dei medici dell’azienda Ospedaliera, con uno sforzo importantissimo nonostante il periodo estivo, ha visto all’opera più equipes cardiochirurgiche, chirurgiche, anestesiologiche, infermieristiche, di personale tecnico di supporto e amministrativo, con l’unico obiettivo di salvare in tempo delle vite umane. 

TRAPIANTI CUORE. Il primo trapianto di cuore, avvenuto giovedì, è iniziato alle 11.40 e si è concluso alle 16.15. Il secondo è cominciato alle 3 di venerdì e alle 8.30 in contemporanea è stata aperta una nuova sala operatoria per cominciare le operazioni per il terzo trapianto di cuore in contemporanea al secondo. Alle 12.30 si è concluso il secondo trapianto e alle 18 dello stesso giorno è terminato il terzo trapianto di cuore. Nell’arco di poco più di 24 ore le equipes cardiochirurgiche: 7 cardiochirurghi, 4 anestesisti, 4 perfusionisti, 8 infermieri del centro diretto dal professor Gino Gerosa eseguivano a Padova i delicati interventi per l’inserimento dei cuori in pazienti che soffrivano di gravi patologie cardiache e già sottoposti a più interventi al cuore. La staffetta ha superato le strade della trapiantologia aperte dal noto precursore professor Gallucci nel 1985, data del primo trapianto di cuore in Italia, con un duplice trapianto di cuore in simultanea, con più equipes all’opera simultaneamente.

TRAPIANTI RENE. Sempre nelle stesse 24 ore l’azienda Ospedaliera di Padova è stata impegnata con il centro Trapianti di Rene diretto dal professor Paolo Rigotti, in due delicati trapianti di rene effettuati in sequenza. L’attività chirurgica ha coinvolto 12 figure professionali includendo l’equipe chirurgica, anestesiologica ed infermieristica. I due pazienti affetti da grave insufficienza renale cronica che hanno ricevuto il rene sono di età tra i 60 e i 65 anni. Tutti gli organi donati provengono da più regioni d’Italia e anche i 5 pazienti riceventi, trapianti a Padova nelle 24 ore, sono di diverse regioni d’Italia, uno è di altra nazionalità. Luciano Flor, commissario dell’azienda Ospedaliera di Padova, esprime un sentito ringraziamento a tutto il personale sanitario e amministrativo impegnato nelle delicate attività di prelievo e di trapianto.

ZAIA. "Siamo orgogliosi di questi medici, di tutto il personale sanitario, di un’organizzazione al top in Italia, che testimonia con i fatti l’eccellenza della sanità veneta". Con queste parole il presidente della regione del Veneto Luca Zaia esprime "soddisfazione e gratitudine ai protagonisti" per la "staffeta salvavita" grazie alla quale, all’azienda Ospedaliera di Padova, sono stati eseguiti in poco più di 24 ore tre trapianti di cuore e due di reni, con l’impegno di più equipes cardiochirurgiche e chirurgiche e l’utilizzo di più sale operatorie, aperte in sequenza mano a mano che i chirurghi concludevano un intervento per iniziarne un altro. "Ancora una volta, aggiunge ZaiA, i centri Trapianti di Cuore e Rene guidati da Gino Gerosa e Paolo Rigotti hanno dimostrato che sono le qualità professionali e l’efficienza organizzativa a fare la differenza. Nella sanità veneta è così e stiamo facendo di tutto perché così rimanga, anzi per migliorare ancora. Non sfugga – conclude Zaia – anche l’aspetto umano di situazioni come queste: uomini e donne sottoposti a fatica fisica e stress non comuni. Gente preziosa per il nostro sistema sanitario ma, prima di tutto, per ogni persona che abbia bisogno di loro".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccezionale staffetta di trapianti a Padova: in ventiquattr'ore impiantati tre cuori e due reni

PadovaOggi è in caricamento