Ecosistema urbano, Padova conquista il podio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Ecosistema urbano XX edizione: Padova conquista una posizione e sale sul terzo gradino del podio nella classifica generale delle grandi città. Rispetto alla XIX edizione, la Città ha mantenuto la prima posizione in 5 indicatori, ha migliorato la propria posizione in 7, ha mantenuto la posizione in 13 e si è posizionata tra le prime 5 nella graduatoria delle grandi città in 13 indicatori.

Nella classifica finale dell'indagine di Legambiente Ecosistema urbano (XX edizione) anno di riferimento 2012 pubblicata dal Sole 24 ore, Padova si posiziona al 3° posto tra le 15 grandi città (sopra i 200.000 abitanti), dopo Venezia e Bologna. Rispetto alla XIX edizione del 2011 Padova passa dal 4° posto al 3°, sempre dopo Venezia e Bologna. Gli indicatori totali sono 26 e spaziano dalla qualità dell’aria i consumi idrici, ai rifiuti, al trasporto pubblico, alla mobilità sostenibile, al verde urbano, alle fonti di energia rinnovabile, alla pianificazione e partecipazione ambientale.

In particolare, Padova ha migliorato la propria posizione in 7 indicatori su 27 quali la raccolta differenziata, l’indice di mobilità alternativa e il verde urbano, e mantenuto la prima posizione in 5 indicatori, tra cui le piste ciclabili, il fotovoltaico. Nel caso delle polveri sottili, nonostante dalla classifica non emerga, i valori assoluti segnalano un miglioramento e si passa da una “media dei valori medi annuali registrati da tutte le centraline urbane” di 42,3 μg/m3 a 38,8 μg/m3. Il che significa che per Padova c’è stato un considerevole miglioramento. Lo stesso discorso vale per le aree verdi dove si passa da 526 a 813 m2/ha.

Rispetto all’anno precedente Ecosistema urbano presenta un indicatore in più: "L’incidentalità stradale-vittime/10.000 abitanti", e qui Padova si pone all’8° posto tra le 15 grandi città di riferimento. "Siamo soddisfatti. Resta da lavorare su alcuni indicatori ma la classifica sta ad indicare che la strada e le azioni intraprese dall’Amministrazione vanno nella giusta direzione, si conferma la necessità di operare delle scelte specifiche per ciascun Comune come la raccolta differenziata e, in contemporanea, ricercare delle scelte coordinate tra i diversi territori, come nel caso del risanamento dell’aria, della mitigazione dei mutamenti climatici e del potenziamento dei trasporti pubblici" commenta l'assessore all'Ambiente Marina Mancin.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento