menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morta di leucemia a 18 anni, rinvio a giudizio per i genitori accusati di omicidio colposo

La vicenda riguarda la giovane morta nell'agosto del 2016 dopo una lunga malattia: alla ragazza non era stato permesso di curarsi con la chemioterapia

Sono stati rinviati a giudizio i genitori di Eleonora Bottaro, la 18enne morta il 29 agosto scorso per una leucemia non curata con il metodo tradizionale. Come riporta il Mattino di Padova, il papà Lino e la mamma Rita andranno a processo il prossimo 10 ottobre.

OMICIDIO COLPOSO. Il fotografo di Bagnoli di Sopra e la moglie sono accusati di omicidio colposo con l’aggravante della previsione dell’evento. Il procuratore Valeria Sanzari punta il dito contro i genitori, rei di non aver permesso alla figlia di sottoporsi alla chemioterapia, cercando metodi alternativi alla cura. La ragazza secondo il magistrato veniva sottoposta a cure di vitamina C, rifiutando tutte le altre terapie. Adesso la palla passa al gip Mariella Fino che deciderà se mandare a processo i due genitori per omicidio colposo.

LA STORIA. I sintomi della malattia sulla 18enne emersero alla fine del 2015, ma le prime visite mediche furono fatte solo due mesi più tardi. In questo lasso di tempo gli venne somministrato solo cortisone e fu sottoposta a dei cicli di agopuntura. Secondo i legali della famiglia, la figlia scelse di sua spontanea volontà di non sottoporsi alla chemioterapia. Al tempo, la ragazza, minorenne, venne affidata  a un tutore, un medico che rivelò che la cura avrebbe avuto alte possibilità di salvare la giovane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento