Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale della Stazione

Caso sospetto di coronavirus: il treno regionale viene bloccato in stazione a Padova

Il protocollo di sicurezza è scattato dopo che un viaggiatore pakistano presentava tosse e febbre alta. Nella mattina di sabato la buona notizia: tampone negativo

È scattato il protocollo di emergenza nella notte tre venerdì e sabato in stazione a Padova dove a bordo di un convoglio regionale che stava facendo servizio sulla tratta Venezia-Verona è stato segnalato un presunto caso di coronavirus. Secondo quanto riferito dal capotreno un cittadino pakistano di 29 anni presentava febbre alta e tosse. 

Allarme e tamponi

La Polfer ha quindi fatto scattare il protocollo sanitario. Sul binario dello scalo ferroviario sono intervenuti i sanitari del Suem 118, mentre i 10 passeggeri del vagone dov'era seduto il cittadino pakistano sono stati tutti identificati e hanno lasciato un recapito telefonico in attesa che il paziente fosse sottoposto a tampone. Il vagone è stato quindi svuotato e completamente sanificato dagli addetti alle pulizie. L'episodio si è verificato verso l'1.10: il convoglio è quindi potuto ripartire alla volta di Verona verso l'1.30, accumulando solo una ventina minuti di ritardo. Nella mattinata la tanto attesa buona notizia è arrivata: il tampone ha dato esito negativo, il ventinovenne sta tutto sommato bene e non è affetto da Corv-19. Hanno quindi tirato un sospiro di sollievo i dieci pendolari, per lo più padovani, che non rischiano la quarantena. Il pakistano è al momento sotto osservazione all'ospedale di Padova e le sue condizioni di salute sono tutto sommato buone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso sospetto di coronavirus: il treno regionale viene bloccato in stazione a Padova

PadovaOggi è in caricamento