menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case di riposo: 23 strutture sono Covid-free, alla Bambina Maria "ufficializzati" 9 decessi

Il consueto punto stampa dell'Ulss: la situazione migliora nelle Rsa, sono 7 quelle che hanno subito i decessi più numerosi. Si lavora per una fase 2 blindata

La situazione migliora anche nelle case di riposo nonostante siano 7 le strutture attenzionate e dove si sono registrati un numero elevato di morti. Dopo giorni di silenzio da parte della Suore di Bambina Maria in via San Massimo, grazie ai dati forniti dall'Ulss 6, è emerso come i decessi di anziane signore ricoverate e che hanno contatto il virus è pari a 9.

Le case riposo

Nella conferenza stampa il direttore generale Domenico Scibetta ha snocciolato i numeri insieme al dottor Paolo Fortuna, direttore dei servizi sociali. Le case di riposo Covid-free, dove attualmente non ci sono positivi, sono 23 su 37 pari al 62%. I decessi dall'inizio dell'emergenza in tutta la provincia sono a 105: 26 a Merlara, 22 a Monselice, 21 all'AltaVita, 13 a Galzignano, 2 in via San Massimo, 4 a Cittadella e 3 a Bovolenta. Non ce l'hanno fatta anziani anche all'Oic alla Mandria, alla Moretti Bonora e al Configliachi. Il 90% dei deceduti erano comunque ospiti delle prime 7 residenze elencate. In vista della fase 2 proseguono i lavori di accertamento sanitario in tutte le strutture dove un team appositamente costituito verificherà le singole situazioni e i dispositivi messi in campo per contenere il contagio.

Covid-Hospital

Per quanto riguarda il Covid-Hospital di Schiavania al momento sono 112 i ricoverati di cui 4 in terapia intensiva. La rianimazione Covid di Cittadella è stata chiusa e da lunedì è stato riaperto il punto nascite. Alcuni anestesisti sono rientrati nelle loro sedi di lavoro a Piove di Sacco e a Camposampiero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento