menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza morbillo a Padova: ceppo dalla Romania, una trentina i casi riscontrati

A segnalarlo è la direzione del settore prevenzione dell'Usl 6 Euganea nel contesto del corso di formazione sul tema: "la prevenzione delle malattie infettive" realizzato in collaborazione con il comando provinciale dei carabinieri

Dall'inizio di marzo sono una trentina i casi di morbillo riscontrati a Padova: papà infettati da bimbi, o viceversa; un virus che arriva dall'Est Europa, nello specifico dalla Romania. A comunicarlo è la direzione del settore prevenzione dell'Usl 6 Euganea nel contesto del corso di formazione sul tema: “la prevenzione delle malattie infettive” svoltosi giovedì mattina al comando provinciale dei carabinieri di Padova.

INIZIATIVA. Con il supporto del dipartimento di prevenzione dell’azienda Ulss 6 Euganea, l’Arma dei carabinieri ha approfondito le caratteristiche delle principali malattie infettive, con particolare riguardo agli aspetti relativi alla loro prevenzione. L’iniziativa è la concreta attuazione del protocollo di Intesa tra il comando legione carabinieri “Veneto” e la Regione, sottoscritto del presidente Luca Zaia e dal comandante pro tempore della legione Carabinieri “Veneto”, generale di brigata Maurizio Detalmo Mezzavilla.

Schermata 2017-03-30 alle 16.07.34-3

INFORMARE. Il Protocollo ha lo scopo di informare i carabinieri impegnati nella gestione degli interventi di ordine pubblico, anche con gli immigrati, sui temi della prevenzione e della diffusione di malattie infettive ad elevata contagiosità, attraverso specifici percorsi formativi. In quest’ottica, la formazione ha visto coinvolti 50 carabinieri, impegnati a conoscere le modalità di trasmissione, contagiosità e gravità delle principali e più frequenti malattie infettive, i comportamenti ed i dispositivi di sicurezza individuali da adottare in alcuni contesti operativi, infine, le misure igienico sanitarie negli ambienti di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento