menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anguillara: quindici richiedenti asilo trasferiti in una casa di Beolo, residenti infuriati

Tredici uomini e tre donne sarebbero state mandate da una cooperativa di Albignasego nell'abitazione messa a disposizione da un privato, rivolta nel paese di 130 abitanti

Da qualche giorno una quindicina di richiedenti asilo è stata trasferita in una casa privata a Beolo, frazione di Anguillara Veneta. I residenti non ci stanno e scendono in strada, protestando.

IL COMITATO. Beolo conta 130 abitanti, è praticamente una via, dove si conoscono tutti e che hanno deciso di scendere in strada per protestare contro l’insediamento in un’abitazione di quindici richiedenti asilo, tre donne e dodici uomini. A portarli nella casa messa a disposizione previo canone d’affitto, una cooperativa di Albignasego. Da quanto dicono i residenti, la tranquillità nel paese è svanita, con urla, litigi e schiamazzi, tanto che sarebbe in cantiere la costituzione di un comitato “Beolo dice no” che unisca tutti i residenti in questa protesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento