menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È ritenuto un individuo socialmente pericoloso: dopo il carcere, l'epulsione

Nell'ottobre 2010, con un complice aveva violentato una disabile padovana, in un casolare. Nonostante la fuga, qualche mese più tardi gli agenti della Mobile l'avevano raggiunto e ammanettato

La notte del 28 ottobre del 2010, insieme ad un complice, aveva violentato una disabile padovana per sei ore di fila, in un casolare e, non contenti, l'avevano rapinata di due cellulari. In un primo momento era sfuggito all'arresto, rifugiandosi in Romania poi, il 18 dicembre 2010 era stato rintracciato. Da lì la custodia cautelare in carcere dove ha scontato la sua pena.

ESTRADATO. Nel periodo della detenzione, T.I., romeno, oggi 25enne, si è reso protagonista di episodi di violenza e minacce nei confronti di altri detenuti, atteggiamento che ha portato il giudice a disporre l'estradizione in Romania perché ritenuto una persona socialmente pericolosa. Scortato da due agenti, è stato fatto salire su un volo diretto a Bucarest.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento