menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vigili del fuoco in servizio nella sede di Equitalia

Vigili del fuoco in servizio nella sede di Equitalia

Equitalia, recapitata nella sede padovana una busta con delle feci

L'allarme per la missiva sospetta è scattato alle 11.45 in via Longhin a Padova. Attivate le procedure di sicurezza, sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia. All'interno probabilmente degli escrementi

Pare che lo "sportello amico" aperto negli ultimi mesi da Equitalia non abbia fatto esattamente breccia nei cittadini col dente più avvelenato nei confronti dell'agenzia statale di riscossione.

FECI NELLA BUSTA. Succede allora che, il solito esaltato, abbandonate la calce, la farina o lo zucchero utili per innescare l'allarme antrace, viri verso nuove frontiere del terrorismo epistolare. L'esempio questa mattina a Padova, dove intorno alle 11.45 nella sede Equitalia di via Longhin gli addetti allo smistamento della posta si sono trovati tra le mani nientemeno che una busta contenente delle feci. Non la "merda d'artista" inscatolata e griffata di manzoniana memoria che all'interno conterrebbe solo gesso, bensì escrementi tout court. L'odore probabilmente non lasciava scampo ad altre interpretazioni. Accertamenti comunque sono in corso ed entro sera saranno resi noti gli esiti delle analisi di laboratorio sulla materia organica. Il plico proveniva da Udine.

BUSTE SOSPETTE A EQUITALIA: I PRECEDENTI

LA BEFFA E IL DANNO. Sta di fatto che, anche se in più di qualche lettore la trovata susciterà un sorriso se non una risata, intanto il protocollo di sicurezza obbligatorio per recapiti dal contenuto sospetto come quello in questione ha comportato un ingente dispiegamento di mezzi e uomini tra vigili del fuoco e polizia nonchè di tempo per il controllo dei dipendenti di routine in questi casi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento