Si masturba davanti a mamme e bimbi: a casa cumulo file sospetti

Perquisita l'abitazione di M.A., 46enne vicentino, denunciato ad inizio luglio per atti osceni al parco Brenta Viva di Fontaniva. Sequestrate una massiccia quantità di materiale informatico e una ventina di cellulari

Era stato fermato dagli agenti della polizia municipale ad inizio luglio, l'esibizionista che, davanti a mamme e bambini, turbò la quiete del parco Brenta Viva di Fontaniva, calandosi i pantaloni e mostrando e "adoperando" i genitali. Una scena inquietante, quanto lo è il ritrovamento, come riporta Il Gazzettino di Padova, di un ingente quantitativo di materiale informatico, all'interno della sua abitazione nel Vicentino, che - sarà la consulenza ad accertarlo - potrebbe contenere file pornografici, o, peggio, pedopornografici.

PERQUISIZIONE A CASA DELL'ESIBIZIONISTA. Quel giorno di inizio estate, gli agenti identificarono e denunciarono M.A., 46enne residente nel Vicentino. Su incarico del pubblico ministero Roberto Piccione, a seguito di quell'episodio è stata effettuata una perquisizione all'interno della residenza dell'uomo. Ad insospettire gli investigatori, una guantità spropositata di file sul computer e una ventina di telefoni cellulari. Tutto posto sotto sequestro, il materiale sarà affidato al consulente tecnico per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

Torna su
PadovaOggi è in caricamento