Fabbrica di esplosivo e armi artigianali in condominio popolare

La scoperta dell'arsenale nel magazzino al piano terra di una palazzina nel quartiere Sant'Anna a Piove. Indagati un padre e due figli che in passato hanno gestito un laboratorio che produceva veleno per topi

Un sequestro di armi (fonte: archivio)

Arsenale utile per compiere azioni terroristiche o per rifornire la criminalità organizzata, tipo per gli assalti ai bancomat? Questa una delle domande chiave che si starebbe ponendo la magistratura padovana dopo la scoperta - come riporta il Gazzettino -, un paio di settimane fa, di diverse decine di chilogrammi di esplosivo e alcune decine di armi di diverso tipo, molte delle quali da guerra, custoditi nel garage al piano terra di un condominio popolare nel quartiere di Sant'Anna a Piove di Sacco.

TUTTO SEQUESTRATO. I carabinieri hanno arrestato tre persone, un padre e i due figli tutti incensurati, che un tempo gestivano un laboratorio che produceva veleno per topi. Interrogati, da quanto si apprende, per il momento non avrebbero fornito alcuna spiegazione in merito alla detenzione delle armi e dell'esplosivo e anche giovedì, di fronte ai magistrati, i tre avrebbero fatto scena muta. L'arsenale, altamente pericoloso, è stato sequestrato dai militari dell'arma, che sono giunti al condominio popolare a seguito della segnalazione di un sospetto via vai dal luogo. Sull'inchiesta in corso c'è il massimo riserbo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento