Escono dal carcere, ma arriva l'espulsione: dopo la detenzione saranno rimpatriati

Due uomini di origine straniera ai Cie di Potenza e Bari per tornare nei Paesi d'origine dopo aver scontato un periodo di carcerazione. Uno fu protagonista di un rocambolesco arresto

Le operazioni di imbarco per il rimpatrio curate dalla polizia (foto: archivio)

Un ladro violento e già gravato dal divieto di dimora e uno spacciatore recidivo con una sfilza di arresti alle spalle. Hanno scontato un periodo di carcerazione al Due Palazzi e ora, una volta rilasciati, saranno rimpatriati.

Colpo grosso da Coin

Tornerà in Gambia il 25enne J.K., che il 18 gennaio fu arrestato nel corso di un rocambolesco intervento della polizia nel negozio Coin di via Altinate. Era stato sorpreso a rubare profumi per oltre mille euro e aveva tentato di aggredire gli agenti rendendo necessario l'utilizzo dello spray urticante per essere reso inoffensivo. Arrestato per tentata rapina impropria, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di oggetti atti a offendere e segnalato per inottemperanza al divieto di dimora, ha trascorso le ultime settimane in carcere. Nel frattempo grazie agli accordi internazionali tra Italia e Gambia è stato chiesto l'intervento di un ufficiale della polizia gambiana di stanza in Sicilia che ha riconosciuto il 25enne come cittadino gambiano permettendo di procedere con l'espulsione. J.K. è quindi stato scarcerato e trasferito al Centro di identificazione di Bari in attesa del rimpatrio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una sfilza di arresti per droga

Stessa procedura anche nei confronti del 34enne tunisino C.H., arcinoto spacciatore che in città ha collezionato sei arresti a partire dal 2012. Finito in carcere dopo l'ultimo fermo, sabato scorso è stato scarcerato e, a fronte degli accertamenti prodotti dall'Ufficio immigrazione della questura, è stato inviato al Cie di Potenza. Giunto in Italia nel 2011 entrando nello Stato da Lampedusa, si era ben presto stabilizzato a Padova finendo più volte in manette. Nei prossimi giorni rientrerà invece in Tunisia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento