Aveva preso parte alla rivolta nel carcere di Modena durante il lockdown: è stato espulso

Si era macchiato anche di violenza sessuale, così come un altro uomo accompagnato al centro di Gradisca d'Isonzo. E prima di arrivare al Due Palazzi ha preso parte alla rivolta nel carcere di Modena durante il lockdown, durante la quale sono morti altri sette detenuti

Entrambi si erano macchiati del reato di violenza sessuale. E sono stati tutti e due espulsi nella stessa giornata.

Il fatto

Nella giornata di giovedì 8 ottobre l’ufficio immigrazione della questura ha eseguito l’espulsione di due persone. Si tratta di un tunisino di 29 anni, imbarcato su un volo diretto a Tunisini scortato da tre agenti, e di un indiano di 40 anni, accompagnato al centro di Gradisca d’Isonzo. Entrambi erano chiusi nel carcere Due Palazzi. Il tunisino, in particolare, stava scontando una pena inflitta nel 2018 perché condannato per droga, porto d’armi, rissa, lesioni personali, minacce e danneggiamenti. Prima di arrivare a Padova si trovava nel carcere di Modena dove ha preso parte alla rivolta che durante il lockdown ha visto morire sette detenuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento