menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Este, tentano di violentare una 16enne a casa da sola: arrestati

Due marocchini sono stati arrestati per violenza sessuale di gruppo dai carabinieri di Este dopo che, ieri sera, si erano introdotti nell'abitazione di un connazionale momentaneamente fuori casa cercando di abusare della figlia minore

h-abdenbiPrima hanno minacciato la ragazza con un bottiglia rotta e, dopo averla immobilizzata, le hanno strappato di dosso i pantaloni e tentato di violentarla. Fortunatamente, in quel mentre, sono rientrati in casa i familiari della 16enne e i due, vistisi scoperti, si sono dati alla fuga.

È successo nella tarda serata di ieri nella Bassa padovana ai confini con la provincia di Rovigo. I due marocchini si sono introdotti all’interno dell’abitazione di un loro connazionale e, approfittando della momentanea assenza dei genitori, hanno cercato di abusare della giovane figlia sola in casa. La vittima, in stato di shock, è stata ricoverata in osservazione all’ospedale di Monselice.
 
L’immediato intervento dei carabinieri di Carmignano Sant’urbano e del nucleo operativo di Este, attivati dai familiari della vittima, ha permesso di raccogliere utili notizie, rivelatesi fondamentali per la successiva identificazione degli aggressori. Modello e tipo di autovettura utilizzata per la fuga sono stati gli elementi cruciali seguiti sin dalle prime battute dagli inquirenti.
 
La ricerca, ininterrotta e durata tutta la notte, ha permesso ai militari di rintracciare i ricercati, rifugiatisi all'interno di un bar a Fratta Polesine, nel Rodigino. Si tratta di El Mostafa H., regolare e residente a San Bellino (Rovigo) e Abdenbi H., irregolare, entrambi marocchini 28enni, già noti alla forze di polizia. Nell’auto in loro possesso sono stati rinvenuti un coltello e altri indizi di colpevolezza circa il reato perseguito. Arrestati per violenza sessuale di gruppo, sono stati associati alla casa circondariale di Rovigo a disposizione dell’autorità giudiziaria padovana.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento