A Etra il premio "Olivetti” per l'eccellenza nella formazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Dopo il concorso nazionale Inail e il titolo “Impresa eccellente” dalla Regione Etra ha ritirato il premio “Adriano Olivetti” di Aif, Associazione italiana formatori, intitolato al celebre imprenditore e dedicato alle aziende e agli enti che si dimostrano “eccellenze nella formazione”.

Il premio vuole far conoscere i percorsi più innovativi di apprendimento e valorizzazione delle persone e di sviluppo delle organizzazioni. Proprio per questo Etra ha voluto partecipare, classificandosi prima nell’area “Etica e responsabilità” con il progetto “Dall’io al noi: dare un network ai talenti per generare opportunità di lavoro”, promosso con la collaborazione di Salef e il Fondo Straordinario di Solidarietà.

Il progetto nasce dalla consapevolezza di Etra di quanto sia importante valorizzare tutti quei talenti che devono ancora intraprendere una strada lavorativa, fornendo loro strumenti utili per valutare le proprie abilità e sapersi orientare all’interno delle possibilità che il mercato offre.

Con questa iniziativa, Etra ha pensato di offrire un’opportunità di formazione a tutti i giovani (diplomati, laureandi e laureati) non occupati o disoccupati, residenti nei Comuni soci dell’azienda. Lo scopo principale è stato quello di costruire un percorso di crescita individuale con il quale i partecipanti possano acquisire sicurezza per la “ristrutturazione” personale e professionale.

Per Etra il premio Olivetti è uno dei tanti obiettivi raggiunti quest’anno sul fronte formativo. Un altro è stato quello della formazione interna: personale sempre più preparato, luoghi di lavoro sicuri. Questa attenzione, che nel 2013 ha valso a Etra il primo premio nel concorso “Buone pratiche sulla sicurezza partecipata” indetto dall’Inail, l’Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, è stata foriera di un altro riconoscimento: l’attestazione, a febbraio, come “Impresa eccellente per la formazione” da parte della Regione. E ora il premio “Olivetti”.

Etra sta investendo non solo economicamente ma anche qualitativamente sulla formazione dei collaboratori, per adeguare il più possibile ogni intervento formativo alle esigenze aziendali e rendere congruenti i materiali didattici, la conduzione delle aule e delle prove, la documentazione e le prassi aziendali. A tutti i soggetti formatori che collaborano con Etra vengono richiesti requisiti standard aggiuntivi rispetto ai requisiti minimi previsti dalla normativa.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento