menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade i contributi per pagare i dipendenti: assolto tre volte imprenditore 52enne

Tiziano Dorio, di Albignasego, legale rappresentante delle ex Acciaierie Badiesi di Rovigo, non ha pagato alcune annualità di Iva oltre che alcuni contributi previdenziali: per il giudice non è colpevole

E' stato processato e assolto tre volte: una storia a lieto fine quella di Tiziano Dorio, 52enne legale rappresentante delle ex Acciaierie Badiesi di Rovigo, residente ad Albignasego, che in un momento di particolare crisi dell'azienda, ora fallita, ha preferito pagare prima i dipendenti della ditta, in tutto 95, e poi i contributi dovuti allo Stato, in qualche caso evadendo l'Iva. Oltre a questo ha omesso anche il mancanto pagamento di alcuni contributi previdenziali.


IL PROCESSO. Una soluzione rischiosa, adottata per sostenere le famiglie dei lavoratori della ditta. Una soluzione che lo ha mandato a processo tre volte. Per la questione dell'Iva è stato assolto in primo grado a Rovigo, senza impugnazioni, poi assolto, con sentenza riformata in Appello, ulteriore ribaltone in Cassazione e nuova sentenza in Appello. Risultato finale: assoluzione piena. Venerdì 22 luglio, infine, l'ultimo dibattimento nel tribunale di Rovigo inerente le mancanze nei confronti dell'Inps. Anche in questo caso, però, per Dorio è arrivata l'assoluzione. Una vittoria salutata con gioia dall'avvocato Pavan, anche lui padovano, che ha commentato così la chiusura della vicenda: "A questo punto si sarebbe dovuto premiare prima anzichè portarlo a processo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento