rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Stazione / Via Niccolò Tommaseo

Evade dai domiciliari e va in tribunale a lamentarsi: "Non voglio controlli a casa"

Un 38enne che risiede a Padova si è presentato negli uffici di via Tommaseo per protestare sulle visite delle forze dell'ordine per verificare la sua presenza nell'abitazione

Nonostante l’obbligo di restare ai domiciliari è evaso per raggiungere il tribunale e lamentarsi del fatto che la polizia andasse a casa sua a controllarlo. Un 38enne originario della provincia di Verona ma residente a Padova, è stato denunciato per evasione e ora rischia di finire in carcere se il giudice di sorveglianza gli aggraverà la pena.

Maltrattamenti

L’uomo che è stato condannato per maltrattamenti in famiglia sulla sorella e sulla madre, dallo scorso 25 gennaio ha l’obbligo di dimora in casa dopo che gli agenti della squadra mobile gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale scaligero. In due occasioni i poliziotti sono andati nel suo domicilio padovano per verificare la presenza in casa: l’uomo effettivamente era nell’abitazione, ma non ha mai voluto far salire gli agenti, spiegando al citofono che quei controlli non sarebbero serviti a nulla e che non gradiva la loro presenza.

Evasione

Stanco delle visite, il 38enne mercoledì mattina si è prese intanto in via Tommaseo agli uffici del tribunale e per “lamentarsi” delle continue visite delle forze dell’ordine che lui ritiene inutili. Quando la polizia giudiziaria si è accorta dell’uomo ha chiamato i colleghi della questura che hanno mandato una volante che l'ha denunciato per evasione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari e va in tribunale a lamentarsi: "Non voglio controlli a casa"

PadovaOggi è in caricamento