menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari e percorre 60 chilometri per fare una rapina: 33enne arrestata

Dalla provincia di Verona si è spostata a Padova per compiere una rapina. Un dettaglio: la donna era agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Una donna agli arresti domiciliari è uscita per andare a rapinare un negozio di elettronica.

La rapina

Nel tardo pomeriggio di martedì 23 febbraio una 33enne di Terrazzo (Verona) è uscita di casa nonostante fosse agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. E ha fatto un bel po’ di strada per arrivare a Padova, probabilmente pensando di rischiare meno in una città diversa. È entrata al negozio Mediaworld di via Venezia e ha cercato di rubare un telefono da 350 euro. Ma l’addetto alla vigilanza non l’ha lasciata scappare e ha cercato di bloccarla. La donna, per tutta risposta, lo ha aggredito per scappare causandogli diverse lesioni. I carabinieri l’hanno arrestata per evasione e rapina impropria, riportandola poi a casa di nuovo agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento