menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex camorrista ai domiciliari fa una vacanza: gli va in panne l'auto e viene scoperto

Mercoledì sera nell'area di servizio Limenella la polizia ha effettuato un controllo su una macchina ferma. All'interno l'uomo che non poteva muoversi dalla sua abitazione

Va al mare con la famiglia, gli si rompe l’auto e viene scoperto. Un pentito di camorra, costretto agli arresti domiciliari, ha trascorso la giornata in spiaggia, al ritorno in città la macchina su cui viaggia è andata in panne all’altezza dell’area di servizio di Limenella e come riportano i quotidiani locali la Polizia è intervenuta e l’ha incastrato.

AUTO IN PANNE. L’uomo attorno alle venti di mercoledì stava rientrando verso casa, quando è rimasto bloccato sulla corsia di emergenza. Alla vista della pattuglia si è gettato a terra, tentando di nascondersi. Gli agenti, insospettiti dal comportamento, si sono fermati per un controllo e dal terminale hanno capito che si trattava di una persona originaria di Nocera Inferiore costretto ai domiciliari e attualmente sotto il programma di protezione. L’uomo, che non poteva allontanarsi dal suo domicilio si è concesso qualche ora al mare con moglie, figli e amici, ma al ritorno è stato pizzicato. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di evasione.

SFILZA DI CONDANNE. Per lui si aprirà con tutta probabilità la strada del carcere. La palla passerà ora al tribunale di Roma che è competente in materia. Vent’anni fa l’uomo era stato accusato di un omicidio di una 27enne insieme ad altre quattro persone che prima di ucciderla l’avevano violentata ed era stata sepolta viva. Per lui poi una sfilza di condanne per vari reati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento