Maxi-evasione fiscale per il b&b "fantasma" in pieno centro storico: la scoperta della Finanza

L'operazione condotta dalla Compagnia della guardia di finanza di Padova ha portato alla scoperta di un b&b che, pur avendo ospitato numerosi turisti e studenti, ha omesso sistematicamente la presentazione delle dichiarazioni dei redditi occultando al Fisco ricavi per oltre 300.000 euro

L'ingresso del b&b abusivo

Una posizione invidiabile. Eppure era come se non esistesse. Almeno a livello fiscale: nei guai il gestore di un bed & breakfast "fantasma" in pieno centro storico a Padova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

L'operazione condotta dalla Compagnia della guardia di finanza di Padova ha portato alla scoperta di un b&b che, pur avendo ospitato numerosi turisti e studenti, ha omesso sistematicamente la presentazione delle dichiarazioni dei redditi occultando al Fisco ricavi per oltre 300.000 euro. L’operazione si è strutturata in due diversi momenti: un primo intervento, eseguito nel 2018 congiuntamente a personale della Questura e della polizia locale di Padova, ha favorito il successivo controllo fiscale per le annualità d’imposta dal 2013 al 2016, mentre la seconda attività di servizio è stata intrapresa quest'anno su segnalazione del Comune di Padova attraverso l’apposito portale “Siatel-PuntoFisco”. Il primo accesso ispettivo congiunto ha consentito di rilevare anche la presenza di un lavoratore tuttofare “in nero”. Oltre ad aver omesso le dichiarazioni fiscali, il bed & breakfast non aveva istituito e tenuto i registri e le scritture contabili previsti dalla legge: per questo motivo il volume d’affari è stato ricostruito sulla base della media degli elementi positivi di reddito percepiti dai "pari ruolo" operanti nel medesimo contesto geografico ed economico. L’Agenzia delle Entrate competente ha già provveduto all’emissione degli avvisi di accertamento relativi alle annualità, mentre l’impiego del lavoratore in nero è costato una sanzione pari a 1.500 euro per la quale, non avendo ottemperato al pagamento in misura ridotta entro i termini, il titolare del B&B è stato segnalato all'Ispettorato del Lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Clienti nel magazzino per sniffare cocaina tra una portata e l'altra: ristoratore in manette

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento