menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Apt in crisi, la denuncia della Cisl: la Regione non pagherà gli stipendi

I 27 dipendenti dell'ex Apt avranno lo stipendio garantito solo fino a marzo, dopo di che la Regione non riuscirà a coprire le retribuzioni. Paolo Abbiendi del sindacato: "Nel bilancio Veneto non sono state previste risorse"

La crisi mette in ginocchio anche l’ex Apt Terme Euganee, l’azienda di promozione turistica.

SITUAZIONE. Dall’incontro con i sindacati, infatti, è emerso che gli stipendi per i 27 dipendenti dell’azienda sono coperti solo fino a marzo, dopo quella data la Regione non riuscirà più a garantire le retribuzioni.

DENUNCIA CISL. Paolo Abbiendi della Cisl Funzione Pubblica  denuncia: “In base alla previsione normativa, alle Province dovrebbe spettare unicamente il ruolo di coordinamento delle ex Apt, mentre la gestione dei servizi turistici sembra destinata al comune capoluogo e ai centri termali. In questa fase di passaggio l’Azienda Turismo sconta però una mancanza di rappresentatività. E nel bilancio regionale non sarebbe stata stanziata la quota destinata all’ente di promozione turistica”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento