Cronaca Portello / Via Giambattista Belzoni

Ex dipendente di daPrette riporta il "panzerotto" a Padova

Apre il 21 giugno in via Belzoni "Porta Portello": è la sfida imprenditoriale del pizzaiolo, Enrico Bortolami, in società col fratello Luca. L'obiettivo è creare un franchising

Da daPrette era in cucina a preparare i panzerotti, che per anni sono stati fra i protagonisti dello street food padovano. Dal 21 giugno sarà ancora in cucina, a riportare il panzerotto in città, con la differenza che il negozio ora è il suo: Enrico Bortolami, pizzaiolo di 28 anni, non si è fermato alla Naspi e in società col fratello Luca, manager 30enne in azienda, apre "Porta Portello - portami via" al piano terra di palazzo Bragadin in via Belzoni, in un'avventura imprenditoriale che il Covid nello stesso tempo ha sia accelerato che ritardato. L'obiettivo a medio termine è moltiplicare i negozi e creare un franchising, intanto si parte con l'inaugurazione lunedì 21 giugno, dalle 18 alle 22, con un assaggio gratuito di panzerotti per presentarsi ai padovani e, soprattutto, ai numerosi studenti che frequentano la zona.

Idea

Enrico accarezzava da tempo l'idea di mettersi in proprio, potendo contare anche sulle solide doti manageriali di Luca. La pandemia ha accelerato la decisione e, contemporaneamente, rallentato la realizzazione di questo sogno. Da un lato, infatti, le difficoltà che daPrette cominciava ad affrontare, e che hanno portato pochi mesi fa al suo fallimento, hanno spinto Enrico a tentare definitivamente il salto. Un salto, va detto, sostenuto dall'ex titolare con cui i rapporti restano ottimi e lo scambio di consigli costante. Dall'altro, le prevedibili lungaggini burocratiche rese più tortuose dal Covid. I fratelli ci hanno messo dieci mesi per poter aprire, e ora sono pronti con i loro tre dipendenti ad allietare pranzi, cene e spuntini dei padovani offrendo la possibilità di uno street food di qualità. E anche l'obiettivo del franchising comincia a prendere forma, protagonista anche qui un ex collega: Samuele Brancaccio, che molti ricorderanno alla cassa del daPrette di via Dante, a luglio aprirà a Mirano (Ve) "Porta Porteo".

Portello

Cosa si potrà trovare, quindi, dal 21 giugno a "Porta Portello"? Una scelta, a prezzo più che popolare (dai 2,50 ai 4 euro), tra 30 panzerotti presenti nel menu fisso, dolci e salati, ai quali si aggiungono due proposte stagionali: questa estate ci sarà, per esempio, il panzerotto con pomodoro, mozzarella di riso e caponata di tonno, mentre il prossimo inverno la combinazione da provare è pomodoro, patate, cavolo nero, lardo, castagne e stracchino. Tutte ricette selezionate da Enrico con ingredienti genuini tra cui molti Dop, come il cipollotto di Nocera, la cipolla di Tropea, il pistacchio di Bronte etc. "Porta Portello", inoltre, garantisce il delivery tramite Just Eat, Uber Eats e Glovo e si è affiliata alla piattaforma contro lo spreco alimentare Too Good To Go.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex dipendente di daPrette riporta il "panzerotto" a Padova

PadovaOggi è in caricamento