Tencarola, blitz all'ex seminario: 18 abusivi di cui 2 spacciatori

Controllo straordinario da parte dei militari dell'arma nella struttura in abbandono e degrado di via Sant'Antonio a Selvazzano. Tra i clandestini denunciati anche due tunisini in possesso di hashish, coca ed eroina

L'area dell'ex seminario a Tencarola

Gli uomini del comando provinciale dell'arma sono intervenuti nei giorni scorsi nell'area in abbandono e degrado dell'ex seminario di Tencarola, in via sant'Antonio a Selvazzano, denunciando 18 cittadini extracomunitari per invasione di terreni pubblici e per ingresso e soggiorno clandestino nel territorio nazionale.

E. Hamza-2D. Hafed-2DROGA NELL'EX SEMINARIO. Due tra questi, tunisini, Hafedh D., 21enne, e Hamza E., 22enne, sono inoltre stati arrestati in flagranza per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. A seguito di perquisizione, sono risultati in possesso di 41,5 grammi di hashish, 2,5 grammi di cocaina e 12 grammi di eroina. Entrambi sono stati portati al carcere Due Palazzi dove si trovano a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento