menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsari e truffatori, sviluppi nelle indagini: i tre arrestati avevano aperto undici conti correnti in venti giorni

Le frodi, effettuate tra Veneto, Lombardia e Friuli Venezia Giulia, hanno fruttato 33mila euro

Ulteriori indagini. E scoperte importanti: gli approfondimenti sui tre rumeni arrestati l'altro giorno per frodi alle banche con documenti falsi hanno portato a sviluppi corposi.

La scoperta

Le indagini hanno permesso di scoprire ulteriori frodi informatiche: i tre arrestati avevano difatti accessi con documenti falsi in undici conti correnti che avevano aperto nel giro di venti giorni tra Veneto, Lombardia e Friuli. Avevano inoltre messo in piedi un sistema di hackeraggio delle mail in quanto intercettavano la posta elettronica di ignare persone, cercavano le fatture da pagare, cambiavano l'Ibane si facevano accreditare i soldi. Il tutto ha consentito loro di compiere frodi per 33mila euro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento