menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglia di Carmignano perseguitata da stalker: "Quella bambina è mia"

Un 34enne di origini vicentine residente a S. Pietro in Gu è stato denunciato per atti persecutori nei confronti di una coppia dopo ripetuti episodi di minacce per rivendicare la paternità sulla loro figlia

"Sono io il padre". Questa l'ossessione di un 34enne di origini vicentine ma residente a San Pietro in Gu che lo ha portato a rovinare la pace di una famiglia di Carmignano di Brenta.

ATTI PERSECUTORI. Appostamenti davanti la loro casa, telefonate, lettere e scritte sui muri dal tono minatorio per rivendicare la partenità sulla bambina della coppia padovana. In seguito a questi ripetuti episodi, sul caso sono intervenuti i carabinieri della stazione locale. Per il 34enne è così scattata una denuncia per atti persecutori con il divieto di avvicinamento e di comunicare per telefono con le vittime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento