Cronaca

Funerale "discreto" a Vigonza per ultimo saluto a Federica Giacomini

La cerimonia mercoledì nella parrocchia locale. Oltre ai genitori della donna, molte persone si sono strette attorno alla famiglia. Dal parroco, parole forti a ricordare la morte violenta. Presente anche il sindaco

Una cerimonia semplice, quella che si è tenuta mercoledì a Vigonza per salutare Federica Giacomini, in arte Ginevra Hollander, l'ex attrice hard ferocemente assassinata sei mesi fa e gettata nel lago di Garda.

IL FUNERALE. Rose gialle sulla tomba della donna, come riportano i quotidiani locali, e tante persone riunite attorno alla famiglia stretta nel dolore. Il parroco, don Cornelio Boesso, durante la funzione, prima che la salma venisse trasportata nel cimitero di Cadoneghe, ha speso qualche parola per ricordare la fine brutale e violenta che ha strappato Federica a mamma e papà, e all'intera comunità. Presente al funerale, anche il sindaco di Cadoneghe, Nunzio Tacchetto.

LA VICENDA. Per mesi erano continuate le ricerche della donna, di cui i genitori non avevano più avuto notizie da Capodanno. Poi il ritrovamento di una cassa sul fondale del lago di Garda a Castelletto di Brenzone, nel Veronese. Gli accertamenti e gli esami del Dna sui resti al suo interno e la tragica conferma che il cadavere apparteneva proprio a Federica. Il cranio massacrato e il corpo gettato nell'acqua, forse dal suo ex compagno, arrestato poco dopo il rinvenimento della salma e, al momento, unico indagato per l'omicidio della donna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerale "discreto" a Vigonza per ultimo saluto a Federica Giacomini

PadovaOggi è in caricamento