menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale nella rapina in villa alla Guizza, Maniero querela questore

L'ex boss della mala del Brenta ha incaricato il proprio legale di chiedere un milione di danni al capo della questura di Treviso, Carmine Damiano, per le dichiarazioni concesse a un quotidiano veneto sui fatti avvenuti decenni fa

Un risarcimento danni di un milione di euro da devolvere ai frati di Assisi. Questa la richiesta di “Faccia d'Angelo”, l'ex boss della mala del Brenta, per tramite del suo avvocato in seguito alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dal questore di Treviso Carmine Damiano ad un quotidiano veneto.

LE DICHIARAZIONI. La querela di Felice Maniero scaturisce da alcune dichiarazioni attribuite a Damiano e che, secondo l'ex boss, non corrisponderebbero alla realtà dei fatti. Episodi avvenuti ormai decenni fa, ma su cui l'attenzione mediatica è ancora alta. In particolare, Maniero non avrebbe digerito l'attribuzione alla banda da lui capeggiata di una violenza sessuale avvenuta durante un rapina in villa alla Guizza. Nonché l'esistenza di un tesoretto nelle mani dell'ex boss mai venuto fuori e l'attribuzione al questore della paternità del suo arresto nel '94.

L'EX BOSS. ''Io Damiano proprio non lo conosco - ha detto Maniero al suo legale - probabilmente l'ho visto una sola volta, quando era capo della squadra mobile di Padova, sono sicuro che non c'era a Capri quando mi hanno arrestato sul mio yacht e non c'era neppure a Torino quando mi hanno arrestato di nuovo dopo l'evasione da Padova, l'anno successivo". Quanto alla violenza sessuale, l'ex boss fa sapere attraverso il suo legale "di non aver fatto un'azione del genere", ma se fosse capitato che qualcuno dei suoi avesse commesso un tale crimine "non l'avrebbe di certo passata liscia".


IL QUESTORE. Da parte sua Damiano replica: "Confermo il mio operato, che ha consentito allo Stato e al Veneto in particolare di sradicare un fenomeno che la terra veneta non merita assolutamente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento