Altra grave serie di incidenti nel Padovano: ferite tre persone in due schianti

A poche ore di distanza di sono verificati due sinistri, uno nella stessa strada di Maserà dov'è morta la professoressa mercoledì e uno a Cittadella venerdì mattina

Dopo i due gravi incidenti di mercoledì di cui uno che è costato la vita a una professoressa, altri due sinistri hanno richiesto l'intervento del personale medico del Suem 118 e dei pompieri per soccorrere persone che sono rimaste incastrate nei loro abitacoli.

Ancora via Terradura

Giovedì sera intorno alle 22 in via Terradura a Maserà, nella stessa strada dove è morta la docente mercoledì, un automobilista ha perso il controllo del proprio veicolo ed è finito in un fossato con dell'acqua all'interno. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza il veicolo ed estratto il conducente di 35 anni che è stato preso in cura dai sanitari del Suem 118 e trasferito in ospedale.

A Cittadella

Venerdì mattina, poco dopo le 8, i vigili del fuoco sono intervenuti poi in via Postumia di Ponente a Cittadella per lo scontro frontale tra due auto: entrambe le conducenti sono rimaste ferite. I pompieri arrivati da Cittadella hanno messo in sicurezza le vetture, tra cui una alimentata a gpl, mentre le due donne erano già assistite dal personale paramedico per essere trasferite in pronto soccorso per ulteriori accertamenti. La polizia locale ha deviato il traffico ed eseguito i rilievi dell’incidente. 

Incidente Cittadella 2-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento