Fermati dalla Polizia Locale carichi di rifiuti

La Polizia Locale ferma un furgone che trasportava senza alcun permesso ben 1 tonnellata di rifiuti inerti e calcinacci

Lunedì 12 ottobre, verso le 14.00, gli agenti del Reparto Pronto Intervento, durante un operazione di polizia stradale in via Turazza, hanno proceduto al controllo di un autocarro che appariva visibilmente appesantito in ordine di marcia.

Controlli

Al controllo dei documenti e del vano di carico è emerso che il conducente stava trasportando, contenuti in sacchi di carta, calcinacci e rifiuti inerti per un peso di ben1 tonnellata. Dagli accertamenti svolti risultava che la ditta per cui lavora l’uomo  non è iscritta all'Albo dei Gestori Ambientali, come prevede la norma e il trasporto di rifiuti in atto quindi risulta abusivo, con inoltre il timore che si provvedesse all’abbandono dei rifiuti in un luogo non attrezzato e autorizzato. Il veicolo ed il materiale sono stati quindi  messi sotto-sequestro penale ed il conducente è stato deferito all'Autorità Giudiziaria per il reato contravvenzionale di trasporto abusivo di rifiuti non pericolosi previsto dal Dlgs 152/2006.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento