menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si taglia braccia e gambe con un coltello per l'arresto della fidanzata

La sua compagna è finita in manette venerdì pomeriggio per avere aggredito i carabinieri durante una perquisizione in casa sua. In serata, i militari sono tornati nella stessa abitazione per soccorrere il suo uomo

Si è tagliato le gambe e le braccia con un coltello e una lametta perché la fidanzata era stata arrestata qualche ora prima e lui non era ancora riuscito a parlarle. È accaduto venerdì sera, verso le 22, a Campodoro.

NEL POMERIGGIO. Tutto ha avuto inizio nel tardo pomeriggio, alle 18, quando i carabinieri della stazione di Mestrino hanno fatto visita per la prima volta all'abitazione della coppia. I militari avevano ricevuto l'incarico di perquisire l'appartamento di F.P., padovana di 35 anni, per la ricerca di una bicicletta rubata (l'ispezione ha dato esito negativo). La donna, durante i controlli, ha inveito contro gli uomini dell'Arma, rivolgendo loro ingiurie e improperi, per poi colpirne uno al volto con uno schiaffo. Atteggiamento che le è costato un arresto per resistenza a pubblico ufficiale. La giovane è stata, quindi, accompagnata nelle camere di sicurezza della stazione dei carabinieri in attesa del processo con rito direttissimo fissato per l'indomani mattina.

SI TAGLIA PERCHÉ LA FIDANZATA È STATA ARRESTATA. Nelle ore successive, i carabinieri sono tornati una seconda volta alla stessa abitazione, questa volta per soccorrere il fidanzato dell'arrestata. L'uomo, che vive con lei, è un tunisino di 34 anni, colpito dal divieto di dimora in Veneto disposto dal tribunale di Padova. All'arrivo dei militari e dei sanitari del Suem 118, lo straniero era in evidente stato di alterazione psicofisica dovuto alla massiccia assunzione di alcol. Inoltre, a causa dell'assenza della donna, con cui non era riuscito a parlare dopo l'arresto, si era procurato delle ferite agli arti superiori ed inferiori con un coltello ed una lametta. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Padova, l'uomo è stato trattenuto per accertamenti, ma non versa in pericolo vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento