Cronaca

Le tolgono i bambini, ma la Corte d'Appello li restituisce alla madre

Modificata la sentenza del tribunale dei minori. La donna vivrà con i due figli più piccoli in una comunità. Il primogenito sarà affidato ad una struttura competente, ma potrà vedere mamma e fratelli ogni settimana

I giudici della Corte d’Appello hanno modificato la decisione del tribunale dei minori: affidati alla madre, seppur con un passato travagliato e con un marito in carcere accusato di violenza sessuale, i due figli più piccoli (ed inseriti con lei in una comunità), mentre il primogenito, affidato ad un'altra struttura, potrà vederli una volta a settimana.

CORTE D'APPELLO. Come riporta il Gazzettino di Padova, muta la decisione presa dei giudici del tribunale dei minori che avevano tolto i tre figlioletti alla madre. Lei poteva vedere i due più piccoli, in maniera protetta, una volta ogni quindici giorni e il primogenito una volta al mese. Sino a quando le visite non fossero risultate di dusturbo per i minori. Con il nuovo verdetto, invece, per i giudici della Corte d’appello non c’è l'urgenza di allontanare la madre dai figli più piccoli, e il più grande, che non vivrà con loro,  dovrà mantenere i contatti con la donna e con i due fratelli.

IL CASO. Tutto inizia a novembre 2013 quando la madre mette al mondo il terzo figlio. Subito dopo, la donna finisce in una comunità con i due bambini poà piccoli, mentre il primogenito viene inserito in una comunità protetta. Ma il 22 giugno scorso il tribunale dei minori stabilisce che alla madre venga tolto l'affidamento. Decisione che la Corte d'Appello ha ritenuto di modificare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le tolgono i bambini, ma la Corte d'Appello li restituisce alla madre

PadovaOggi è in caricamento