Cronaca

Obbliga genitori ad accompagnarlo dal pusher: in manette un 29enne

Alberto M., residente a Loreggia, dovrà rispondere di estorsione e maltrattamenti in famiglia. Le manette sono scattate mercoledì, dopo l'ultima lite in casa: padre e madre erano stati minacciati di morte

Un dramma familiare che andava avanti da diverso tempo, e sempre peggio. Quel figlio, tossico, li obbligava persino ad accompagnarlo in auto dal pusher di fiducia per procurarsi la droga. E non c'era verso di farlo ragionare, tanto che le liti, frequenti, sono sfociate in un'ultima violenta discussione, in cui il ragazzo, Alberto M., 29enne di Loreggia, ha persino minacciato di morte il padre e la madre.

"MIO FIGLIO È UN TOSSICO": Madre fa denuncia ai carabinieri

L'arresto. Non ce l'hanno più fatta i genitori del ragazzo, e mercoledì si sono decisi a dare l'allarme al 112. I carabinieri di Piombino Dese, giunti sul posto, hanno stretto le manette intorno ai polsi del giovane, che ora dovrà rispondere di estorsione e maltrattamenti in famiglia.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbliga genitori ad accompagnarlo dal pusher: in manette un 29enne

PadovaOggi è in caricamento