menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte all'anziana madre malata Denunciato: non può avvicinarsi

Autore dei maltrattamenti, verbali e fisici, un 69enne residente alla Guizza nello stesso condominio, ma in un appartamento diverso dal genitore, affetto da Alzheimer, finita più volte all'ospedale, l'ultima a luglio

Un'importante lesione alla testa nella zona occipitale aveva costretto un'anziana ultranovantenne, lo scorso luglio, al ricovero all'ospedale Sant'Antonio di Padova. 30 i giorni di prognosi rimediati dalla donna, malata di Alzheimer, per quella ferita ritenuta da subito sospetta dal personale medico e su cui gli uomini della squadra Mobile del vice questore aggiunto Marco Calì hanno avviato delle indagini che ora hanno portato il giudice del tribunale di Padova ad emettere un divieto di avvicinamento per il figlio ai luoghi frequentati dalla vittima.

MINACCE E BOTTE. L'uomo, G.M., un 69enne residente alla Guizza nello stesso condominio, ma in un appartamento diverso dal genitore, è stato ritenuto l'autore di maltrattamenti, verbali e fisici, che hanno provocato le lesioni dello scorso luglio. Un altro accesso al pronto soccorso risale invece allo scorso febbraio, per dei problemi al braccio dell'anziana, destinataria di strattonamenti, secondo quanto ricostruito dalla polizia. Per accertare il comportamento del 69enne, gli agenti hanno interrogato la badante, nonché altri familiari della vittima, che hanno confermato i maltrattamenti psicologici - tra cui le minacce di ricovero in casa di riposo - e gli episodi in cui perdeva il controllo mettendo le mani addosso all'anziana madre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento