menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via ai finanziamenti della Regione per recuperare 17 alloggi pubblici fatiscenti

La giunta del Veneto ha messo a disposizione di Padova 850mila euro per ristrutturare e rendere nuovamente disponibili alla locazione la decina di appartamenti. Altri interventi previsti in tutto il Veneto

Duecento alloggi di edilizia residenziale pubblica, distribuiti in tre comuni capoluogo e in altri sette comuni di medie dimensioni del Veneto saranno ristrutturati e rimessi a breve in locazione.

FINANZIAMENTI. Con la firma dei decreti di concessione del finanziamento di 5 milioni e 129 mila euro assegnato ad Ater e ai Comuni, parte la prima fase degli interventi previsti dal piano decennale, varato dalla giunta Zaia nell’autunno scorso, per interventi rivolti alla manutenzione e all’efficientamento, sotto il profilo energetico, di alloggi di edilizia residenziale pubblica attualmente sfitti, che necessitano di adeguati interventi per essere rimessi nella disponibilità assegnabile in favore delle graduatorie comunali. “Si tratta della prima tranche di finanziamenti ricevuti dal Ministero e tempestivamente messi a disposizione dalla Regione – spiega l’assessore regionale all’edilizia residenziale Manuela Lanzarin - che fanno capo al programma di finanziamento decennale deliberato dalla Giunta Regionale. In questa prima fase sarà possibile recuperare 199 appartamenti fatiscenti che potranno così essere ristrutturati e restituiti alle disponibilità di Comuni e Ater al fine di ridurre le liste di attesa nelle assegnazioni e dare così una casa a quasi duecento nuclei familiari in stato di bisogno”.

A PADOVA E NEL VENETO. Nel dettaglio, questo primo finanziamento destina 850 mila euro al comune di Padova per recuperare 17 alloggi, 996 mila euro al comune di Vicenza per 54 alloggi, un milione e 246 mila euro al comune di Bassano del Grappa per 36 alloggi, 400 mila euro al comune di Vittorio Veneto per 8 alloggi, 510 mila euro a Monselice per 49 alloggi, 248 mila euro a Porto Tolle per 9 alloggi e altrettanti a Porto Viro sempre per 9 alloggi, 96.696 mila euro a Caorle per 5 alloggi e, infine, all’Ater di Verona 84 mila e 258 mila euro per il restauro e la messa a norma di 3 alloggi. "Il programma varato dalla Giunta rappresenta un rilevante investimento sociale, che oltretutto viene realizzato con obiettivi di sostenibilità ecologica, cioè senza ulteriore consumo di suolo, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio esistente e di ridurre i consumi energetici”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento