menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo fine settimana "giallo": rischio assembramenti in campo vigili e protezione civile

Dopo più di un mese con bar chiusi sabato e domenica si potrà bere fino alle 18. Una trentina di vigili urbani presidieranno il centro insieme alla protezione civile

Nonostante il meteo prometta nebbia e pioggia, il primo fine settimana "giallo" del 2021 verrà monitorato con particolare attenzione dalle forze dell'ordine per evitare assembramenti e situazioni di potenziale contagio da Covid-19.

I controlli

Con il "giallo" sono consentiti gli spostamenti tra comuni ed è immaginabile che tanta gente voglia farsi un giro in centro per un aperitivo, una passeggiata, un caffè o per gli acquisti con il richiamo dei saldi. Palazzo Moroni, che a parte il divieto di fumo non ha emanato altri provvedimenti, metterà in campo una trentina di agenti della polizia locale a presidiare l'area pedonale tra le piazze, via Roma e la zona di via San Fermo. A questi vanno aggiunti gli uomini schierati da polizia, carabinieri e guardia di finanza. Verranno sorvegliati anche i mercati come quello di Prato della Valle con la Protezione Civile che regolerà gli accessi. 

No agli assembramenti

Il rischio più grande è che, anche involontariamente, si creino assembramenti, magari a ridosso dei locali o dove le persone restano in coda più tempo: «Non siamo al libera tutti- ha spiegato alla stampa locale l'assessore alla sicurezza Diego Bonavina- ma fa piacere essere in zona gialla. Non possiamo comunque correre rischi. Mi fido della responsabilità dei padovani ma se dovessero esserci situazioni a rischio non esiteremo a intervenire». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento