rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Noventa Padovana / Via Nazario Sauro

Finisce l'incubo: arrestato lo stalker della psicologa

Ieri 28 giugno i carabinieri hanno messo le manette ai polsi di un uomo di 53 anni residente a Cona (Venezia). E' accusato di atti persecutori avvenuti in via Sauro a Noventa

Dopo due settimane da incubo, torna il sereno nel popoloso quartiere Oltrebrenta di Noventa Padovana. Ieri 29 giugno i carabinieri hanno arrestato lo stalker che in due occasioni ha appiccato un incendio all'abitazione della ex, una psicologa residente in via Sauro. Nei guai è così finito un uomo di 53 anni residente a Cona (Venezia). Deve rispondere di atti persecutori, minacce e incendio doloso. L'indagato tra il 16 e il 23 giugno con del liquido infiammabile nel cuore della notte ha prima dato fuoco a dei complementi d'arredo esterni all'appartamento e al gazebo posto nel giardino della casa al primo piano. Non contento ha riempito le mura di cinta del palazzo e le zone circostanti di scritte ingiuriose, diffamatorie e minacciose contro la psicologa. Grazie all'attività dell'Arma, ad informazioni raccolte dalla vittima e un'intensa attività tecnica, si è giunti al sospettato. Il pubblico ministero Roberto D'Angelo che ha coordinato le indagini, ha concesso una perquisizione a casa del veneziano. Ebbene, nel sopralluogo sono spuntati oggetti compatibili con i due incendi occorsi nei giorni precedenti. La notizia dell'arresto dello stalker oltre a riportare serenità in quartiere, ha riscosso il consenso del sindaco Marcello Bano e del suo vice Nicola Cannistraci che da sempre lavorano con la massima attenzione per garantire la sicurezza dei suoi cittadini e commercianti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce l'incubo: arrestato lo stalker della psicologa

PadovaOggi è in caricamento