menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Noventa

Paolo Noventa

Finto dentista recidivo: condannato con rito abbreviato Paolo Noventa, il fratello di Isabella

A portare alla luce la vicenda, nel 2014, le telecamere del programma tv "Le Iene" in onda su Italia 1, che andarono a trovarlo in uno dei suoi studi, a Maserà, a seguito della denuncia di una delle sua pazienti. Seguì, nel giugno 2015, un'ispezione dei Nas a Noventa Padovana

Recidivo, già condannato in passato per esercizio abusivo della professione medica, Paolo Noventa, fratello di Isabella, la donna per il cui assassinio si trovano in carcere da un anno Freddy Sorgato, la sorella Debora e la tabaccaia di Camponogara Manuela Cacco, è stato nuovamente condannato, mercoledì, in rito abbreviato, come riportano i quotidiani locali, a 14 mesi di reclusione, più a un anno di sorveglianza a pena espiata per abuso della professione di odontoiatria, falsità materiale, sostituzione di persona e interruzione di servizio di pubblica autorità.

LA VICENDA. Da vent'anni Paolo Noventa, odontotecnico, si spaccia da dentista, senza quindi mai essere entrato in possesso di alcun titolo per esercitare la professione. A portare alla luce la vicenda, nel 2014, furono le telecamere del programma tv "Le Iene" in onda su Italia 1, che andarono a trovarlo in uno dei suoi studi, a Maserà, a seguito della denuncia di una delle sua pazienti. Seguì, nel giugno 2015, un'ispezione dei Nas a Noventa Padovana, in un altro dei suoi studi dentistici abusivi. Il proprietario di quest'immobile, residente a Massanzago, sarà processato con rito ordinario per aver dato in comodato gli spazi a Noventa. L'accusa ha contestato al "finto dentista", definito un "delinquente abituale", questa condotta dal settembre del 2012 al maggio del 2015, con studi abusivi anche a Casalserugo e Ponte San Nicolò.

RISARCIMENTI. Noventa dovrà anche risarcire l'Ordine provinciale dei medici, costituitosi parte civile, con 20mila euro e con altri 5mila euro il medico a cui sottrasse dei timbri per erogare farmaci a suo nome ed insaputa. Assolta perchè il fatto non sussiste invece Anastasia Noventa, la figlia di Paolo. Stralciata infine, in quanto "persona scomparsa", la posizione della sorella Isabella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento