menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FlashBeing, un "real" network: nel progetto c'è anche un padovano

La nuova piattaforma web è stata presentata a Bolzano. Su un unico sito si potranno gestire tutte le pagine più frequentate. Meno tempo "perso online", più spazio per la vita reale. Tra i fondatori anche Marco Mondini

Una piattaforma web rivoluzionaria. In un unico portale, tutti i siti internet di maggiore utilizzo. FlashBeing è il nuovo social network,  meglio: un real network, all'insegna della comodità, ma soprattutto della rapidità, perché meno tempo si "perde" online, più ne rimane per la vita vera. Un progetto che nasce dall'idea di un gruppo di amici, che si concretizza a Bolzano, ma che porta anche la firma di Marco Mondini, 19enne padovano.

LA PRESENTAZIONE. Il lancio, in grande stile, a Bolzano. I giovani ideatori hanno spiegato entusiasti la loro creatura, che ha richiesto tre anni di impegno e che ora è finalmente pronta a partire. "La navigazione - spiega Matteo Biasi, uno dei fondatori del sito - è estremamente semplificata, non serve più aprire diversi siti e perdersi tra altre notizie e pubblicità. È un nuovo concetto di internet". Con FlashBeing, tutto è a disposizione in un'unica schermata, dai video alla musica, dai social alle notizie, alla mail.

IL PROGETTO. Al momento sono 520 gli iscritti, ma "contiamo di raggiungere i 200mila entro l'anno - spiega l'amministratore delegato - comunque vada, potremmo già gestire milioni di utenti". La Srl dispone di un capitale sociale di 100mila euro, otteuto tramite finanziatori locali e milanesi. Oltre a Marco Mondini e a Matteo Biasi, mente del progetto, anche Julian Ansaloni, Giacomo Muraro, Fabio Endrizzi e Antonio Barion. Tutti giovanissimi.

TUTTO A PORTATA DI MANO. L'accesso a FlashBeing è gratuito e immediato. Si entra tramite email e password, dal computer, ma anche da smartphone e tablet. Sul lato sinistro dello schermo appaiono le attività degli "amici". I post, che nel sito si chiamano "flash", si sincronizzano con Facebook e Twitter. Al centro compaiono invece le notizie, i video, le foto e le pagine preferite di altri siti. Tutto a portata di mano, insomma, e più tempo per uscire di casa, staccare gli occhi dal pc, e godersi la vita vera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento