menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le code createsi un anno fa con i presidi dei forconi

Le code createsi un anno fa con i presidi dei forconi

Forconi, dal 5 al 9 dicembre torna la protesta anche nel Padovano

Gli attivisti del "Coordinamento 9 dicembre" hanno annunciato che i presidi torneranno lungo le strade principali del Veneto. L'obiettivo è di paralizzare la regione: "Questa volta non falliremo o scateneremo l'inferno"

Si prepara un ponte dell'Immacolata di passione per gli automobilisti padovani ed, in generale, veneti. Il "Coordinamento 9 dicembre", meglio noto come "forconi", ha annunciato che dal 5 al 9 torneranno i presidi lungo le arterie principali della regione, con l'obiettivo di bloccare completamente il traffico. Nel Padovano, i manifestanti saranno alla rotonda in zona industriale davanti al supermercato Dico e all'Arcella, alla rotonda del Mc Donald's. Presidi saranno allestiti anche in provincia.

LE RICHIESTE. È ancora vivo, nella memoria degli automobilisti, il ricordo del disagio patito lungo le strade nelle due settimane prima di Natale, per i rallentamenti e le code e i leader nazionali, a distanza di un anno, rilanciano la protesta. Le richieste, che se non ascoltate porteranno "allo scatenamento dell'inferno", sono "le dimissioni immediate di governo e presidente della Repubblica, il ritorno alla moneta nazionale, dal disconoscimento di tutti i trattati internazionali siglati dopo il 2006, l’istituzione di un Tribunale speciale che proceda penalmente nei confronti di tutti coloro del mondo politico, economico e istituzionale che hanno permesso che il popolo italiano venisse ridotto in schiavitù e l’introduzione del referendum propositivo e vincolante, che va incontro alle esigenze dell'anima indipendentista del movimento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento