menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzina di 12 anni trovata morta nel letto: "L'influenza non c'entra"

L'inchiesta epidemiologica dell'Ulss 17 non ha rilevato connessioni tra il decesso della studentessa di Conselve, avvenuto lo scorso martedì, e l'ondata influenzale che quest'anno ha già mietuto 22 vittime in Veneto

Non sono stati rilevati elementi che possano ricondurre ad influenza o ad altra malattia di natura infettiva il decesso di Francisca Chiamaka Ezenwachime, la ragazzina nigeriana di 12 anni, trovata morta nel suo letto dalla madre, martedì mattina, nella sua abitazione a Conselve. È quanto rivela l’inchiesta epidemiologica condotta dal Servizio igiene e sanità pubblica dell’ Ulss 17.

12ENNE MORTA A CONSELVE. La giovane studentessa, alcuni giorni prima, aveva avuto alcuni episodi febbrili, che però non avevano destato preoccupazione. Quel tragico martedì mattina, la madre l'aveva chiamata per andare a scuola. Poi era uscita ad accompagnare l'altro figlio. Al rientro aveva provato nuovamente a svegliarla, ma la piccola non si è mai più svegliata. I risultati clinici riportati giovedì escludono un collegamento tra la prematura scomparsa della 12enne e l'ondata d'influenza che in queste settimane sta mettendo a dura prova la provincia di Padova e non solo.

22 MORTI. Quest'ultima settimana, infatti, nonostante un calo dell’incidenza complessiva (92,7 malati per 10mila abitanti contro 105,5 della media nazionale), l'influenza stagionale continua a colpire duro in Veneto, e, nell’ultima settimana monitorata (19-25 gennaio), ha messo a letto 45.667 persone. La conta dei decessi è salita a 22 casi. Lo rivela il Rapporto settimanale elaborato dal Settore promozione e sviluppo igiene e sanità pubblica della Regione, elaborato sulla base delle segnalazioni della rete di medici “sentinella”. Valutando le classi d’età, si è registrato un nuovo aumento per quelle tra zero e 4 anni (249,6 per 10mila) e tra 5 e 14 anni (144,5 per 10mila), mentre sono in calo i casi nelle persone tra 14 e 65 anni e tra gli over 65.

CASI GRAVI. Dall’inizio del monitoraggio a oggi le forme con complicazioni sono state 124, con un’età media di 56 anni e in pari numero tra uomini e donne; 77 sono i casi considerati “gravi”, dei quali 69 ricoverati in terapia intensiva e 8 sottoposti a terapia Ecmo. L’82% dei casi complessi presentava patologie pregresse.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento