menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cade con la mountain bike tra i sentieri del Monte Ricco: braccio fratturato per l'incauto ciclista

Dopo la caduta il 56enne di Ponte San Nicolò ha inviato la propria posizione al soccorso alpino salvo poi spostarsi, rendendo così più arduo il compito dei soccorritori

Doppiamente incauto, ma trovato e soccorso: disavventura sui Colli Euganei per un 56enne di Ponte San Nicolò.

I fatti

Sono le 11.15 di domenica 17 gennaio quando la centrale del 118 allerta il Soccorso Alpino di Padova per un ciclista caduto sul sentiero che porta all'Eremo di Monte Ricco e che, una volta perso il controllo della propria mountain bike, è finito a terra riportando una sospetta frattura a un braccio. Il 56enne riesce a mandare via Whatsapp la propria posizione, grazie alla quale tre soccorritori che si trovano casualmente nelle vicinanze raggiunto in un quarto d'ora il punto indicato. Senza però trovare né l'infortunato né i suoi amici, che avevano improvvidamente pensato di allontanarsi dal luogo segnalato: dopo aver sollevato la sbarra di una strada privata che conduce all'Eremo, la squadra del soccorso alpino - salita con unaa jeep - incrocia il ciclista ferito e i suoi compagni di escursione a 700 metri circa dal punto precedentemente segnalato. I soccorritori hanno dunque chiamato un'ambulanza, che ha caricato a bordo l'infortunato per trasportarlo all'ospedale. Sottolineano dalla centrale del Soccorso Alpino: «Ricordiamo che, una volta indicato il punto in cui vi trovate in emergenza, è meglio non spostarvi, per non rendervi irreperibili per le squadre o perdere la copertura del telefono o peggiorare la situazione. Se eventualmente foste costretti a farlo, vi chiediamo gentilmente di avvertire»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento